Dopodiché stasera mi butto
da martedì 9 a domenica 21 febbraio

Generazione Disagio è un cinico e spassoso gioco dell'oca che mira all'annullamento. Gli attori sono i promotori e i profeti del disagio-pensiero. Sono 4 precari, non solo nel lavoro, ma anche nei sentimenti e nelle relazioni. Sono una nuova classe, nell'era dell'annullamento delle classi sociali: proletari senza prole, non più figli, ma non ancora padri, non hanno più la paghetta, ma non hanno ancora lo stipendio, sono bulimici di informazioni e avari di pensiero. Sono i rappresentanti di una generazione di eterni giovani, eterni studenti, eterni coinquilini, segnati dal disagio delle nuove dipendenze: dipendenza da smartphone, da social network, da shopping on-line. Le tematiche di disagio generazionale, crisi e voglia di cambiamento vengono trattate con un gioco di ribaltamento paradossale. Varie prove e imprevisti faranno avanzare o indietreggiare i personaggi su un tabellone, anche grazie all'aiuto del pubblico dal vivo.

 

di e con

Enrico Pittaluga, Graziano Sirressi, Luca Mammoli, Andrea Panigatti

regista e co-autore

Riccardo Pippa

scene e costumi

Margherita Baldoni

disegni

Duccio Mantellassi e Niccolò Masini

produzione Proxima Res

ORARI SPETTACOLI: martedì, giovedì e venerdì ore 20:45, mercoledì e sabato ore 19:30, domenica ore 16:00. lunedì riposo

dillo a un amico
info & contatti
newsletter
biglietteria online
social
Facebook
Twitter
Vimeo