Stagione 19/20, terzo anno ON THE ROAD | Lettera di Serena Sinigaglia

copertina

L’uomo ricco d’astuzie raccontami, o Musa, che a lungo
errò dopo che ebbe distrutto la rocca sacra di Troia;
di molti uomini le città vide e conobbe la mente,
molti dolori patì in cuore sul mare,
lottando per la sua vita e pel ritorno dei suoi.

Odissea, Libro primo

“…raccontami, o Musa”
ATIR ON THE ROAD 2019 | 2020

Eccoci giunti alla terza stagione di Atir “On the road”.
Il Teatro Ringhiera è chiuso da due anni – da due anni siamo rimasti senza sede.
E’ stato un duro colpo per noi e un duro colpo per la comunità che si era costruita attorno al teatro. Il Comune di Milano e la Fondazione Cariplo hanno dichiarato pubblicamente la volontà di trasformare l’intero stabile di via Boifava 17 in un esempio virtuoso di “teatro di confine”. Si cercano fondi, si costruiscono ipotesi e progetti.
Finora, però, non è partito alcun cantiere.
Per non distruggere quello che abbiamo costruito negli anni, abbiamo deciso di continuare a presidiare la zona del Teatro e di piazza Fabio Chiesa, a tenere laboratori di teatro sociale, a organizzare feste e incontri di arte partecipata sulla piazza. Continuiamo a collaborare coi principali soggetti istituzionali e non della zona, come operatori culturali e cittadini prima ancora che come artisti e produttori di teatro, nella speranza di tenere almeno in parte i riflettori accesi su quella piccola porzione di mondo.
Nel frattempo presentiamo gli spettacoli e i saggi nei diversi teatri di Milano: in questo viaggio, ai vecchi amici se ne sono aggiunti di nuovi. Superfluo dire che ne siamo orgogliosi e grati, doveroso invece è ringraziare chi ci accoglie, offrendoci dimora e ristoro. Con ognuno di loro si cerca un rapporto più profondo, una relazione più duratura coi diversi pubblici. E’ un’esperienza davvero unica: una mappa di incontri trasversali nei centri pulsanti della vita culturale della città.

E così quest’anno saremo accolti da Teatro Filodrammatici, Teatro Manzoni, MTM – Manifatture Teatrali Milanesi, Teatro Elfo Puccini, Teatro Gerolamo, Pacta dei Teatri, Teatro della Cooperativa, Alta Luce Teatro, Teatro Munari, accanto ai quali vogliamo ricordare anche le ospitalità dei due anni passati: Piccolo Teatro, Teatro Franco Parenti, Pime Teatro, Teatro Carcano, Olinda/teatro La Cucina, Il cielo sotto Milano, Apres-coup, Spazio Idroscalo, Teatro Verdi, LabArca.
Tutto questo è un viaggio che ci mette alla prova, un viaggio che facciamo con la passione e l’intelligenza della scoperta.
Nel cuore, però, sogniamo Itaca. Come potrebbe essere altrimenti?
Odisseo ci ha messo dieci anni a tornare, quanti è durata la guerra di Troia. Dopo dieci anni al Teatro Ringhiera, speriamo non ne debbano passare altrettanti per ritornare nella nostra Itaca.
Ovunque essa si collochi.

Serena Sinigaglia
Direttore artistico ATIR

Share
PUBBLICATO IL 24 Settembre 2019