LABORATORI DI TEATRO PER ADULTI

KING SIDE STORY – Kollettivo Drag King

chevron-right chevron-left

Un ciclo di workshop imperdibili che coinvolgono ogni aspetto dell’esperienza drag: lo studio del personaggio King, l’approccio personale e politico alla pratica, lo studio sull’uso della voce e sulla corporeità…  Insomma: una full immersion nel mondo drag King!

ANTIGONE KING – 1°workshop
Workshop esperienziale di drag king come pratica personale e politica
condotto da Lucia Leonardi aka Alvise
16-17 Giugno ore 11-18 presso lo spazio Artepassante – Repubblica ingresso Piazza San Gioachimo, Milano.

Leggi di più

Questo laboratorio è inoltre inserito nell’ambito dell’iniziativa ATIR “Antigone On the road”.
Se l’immaginario comune sul drag king attinge alla lunga tradizione del travestitismo dei male impersonators e della performance sul palco, a partire dagli anni ’80 negli Stati Uniti e in Europa il kinging prende piede come specifico fenomeno sub-culturale che si diffonde in contesti laboratoriali di attraversamento dei generi, partecipati prevalentemente (ma non necessariamente) da persone assegnate “femmine” alla nascita. Workshop volti alla messa in scena della maschilità a partire dall’esplorazione del proprio immaginario sui generi e in relazione a quelle categorie socio-culturali che li definiscono. Così come il gesto di Antigone è diventato simbolo della ribellione all’ordine costituito, i drag king, più modestamente ma con ironica irriverenza, sfidano quelle norme che attraverso il nostro agire quotidiano regolano e riproducono i generi.
In questo laboratorio introdurremo dunque il drag king come pratica personale e politica di attraversamento e messa in questione dei generi: una performance intenzionale della maschilità, dalle forme più codificate a quelle meno riconoscibili, riproducendone sguardi, attitudini corporee, posture, modi d’interagire e di abitare lo spazio pubblico. Un’esperienza liberatoria, provocante e dissacrante che mette in luce come la maschilità e la femminilità siano costruite socialmente e costantemente performate, quanto siano incorporati in ciascuno i meccanismi di genderizzazione e, d’altra parte, svelando quanto sia sottile la linea fra maschile e femminile, biologico e culturale… realtà e performance.

Lucia Leonardi aka Alvise: filosofa di formazione, counselor di professione e attivista transfemminista queer. Si occupa dal 2009 di questioni di genere e relative alla libertà affettivo/sessuale in contesti sia informali che istituzionali, attraverso corsi di formazione, laboratori esperienziali e organizzazione di eventi culturali. Dal 2014 conduce workshop di drag king e dal 2016 fa parte del Kollettivo Drag King di Teatro ATIR  Ringhiera Milano.

BODY KINGING – 2° workshop
Workshop sull’uso del corpo per il drag king con Marco Rigamonti, attore, danzatore e cantante.
28-29-30 Settembre – presso CAM di via P. Boifava 17 Milano.
Un laboratorio finalizzato allo studio del movimento e della gestualità maschile nella sua eleganza e sensualità.

Leggi di più
La qualità del movimento parte da una modalità di pensiero, da un modo di porsi e di ragionare. Pensare come un determinato personaggio aiuta ad agire come farebbe lui; noi pensaremo più in generale a come farebbe un uomo e ciò aiuterà la nostra danza ad essere più virile.
Attraverso esercizi ed improvvisazioni andremo a cercare e ad approfondire la personalità maschile espressa nel gesto e nel movimento, per concludere con un lavoro coreografico.

I LOVE MY DRAG VOICE – 3° workshop
Workshopo sull’uso della voce per il drag king con Antonello Cassinotti, attore e performer vocale.
26-27-28 Ottobre – presso CAM di via P. Boifava 17, Milano

Leggi di più
Il fenomeno voce è la conseguenza di una meccanica complessa. Si tratta di suono nato dalla collaborazione tra l’apparato fonatorio e quello respiratorio in stretta dipendenza dalle condizioni psicoemotive.
Lo strumento corpo, nella sua complessità, organizza il suono espresso allo stato puro, in dicitura, in canto. E’ il corpo dentro che suona e danza, e la stretta correlazione tra sistema nervoso e fisicità permette di creare un linguaggio di segni sonori corrispondenti.
L’organizzazione di queste azioni fisiologiche si manifesta in termini espressivi attraverso divagazioni timbriche più o meno marcate a seconda del coinvolgimento “organico” di tutti i parametri coinvolti.
Altri fattori determinanti sono la postura fisica e il movimento.
La voce intesa come corpo vocale si muove nello spazio rispettando gli stessi parametri del corpo articolare (scheletro e muscoli) e si “esprime” con quelli che possiamo definire gesti vocali.
Bisogna maturare l’organicità necessaria affinché le direzioni del corpo vocale e le dinamiche fisiche sottese portino la voce a recitarsi in suono, parola, testo; trasformarsi in danza vocale.
Il corpo è certamente maschile o femminile o ibrido di natura, ma il pensiero o l’attitudine possono influenzare in modo incisivo lo specchio sonoro, se mossi diversamente.
Attraverso la consapevolezza e la capacità di ascolto del nostro essere sonoro cercheremo di comprendere quali siano le possibilità di influenzarne colore, materia e … Corpo.

COSTI
€150 per un singolo laboratorio
€200 per due laboratori
€300 per tre laboratori

PROMO
per chi ha già partecipato ad uno dei laboratori del nostro Kollettivo:
€100 per un singolo laboratorio
€180 per due laboratori
€250 per tre laboratori

INFO E CONTATTI: sociale@atirteatroringhiera.it
Il workshop è aperto a tutte/i per un numero massimo di 15 partecipanti.

GLI SPAZI DEL TEATRO


Progetto di teatro per cittadini abili e diversamente abili
ideato e promosso in collaborazione con la Cooperativa Sociale Comunità Progetto che comprende: Laboratorio biennale di teatro integrato, Master, Lezioni aperte laboratorio e Percorsi di formazione per operatori di teatro sociale.

Leggi di più
progettolaboratoriphotogallery

“Gli Spazi del Teatro” è un progetto di teatro integrato pluriennale, ideato nel 2000  dalla Compagnia Teatrale A.T.I.R. in partnership con la Cooperativa Sociale Comunità Progetto e rivolto alla cittadinanza, con una particolare attenzione alle le persone più fragili (disabili fisici e cognitivi, stranieri, adolescenti ed adulti in difficoltà), inviate dai servizi socio sanitari milanesi, dalle associazioni di volontariato e dalle famiglie.

Obiettivo ultimo del progetto è favorire l’incontro, il dialogo e l’integrazione tra le diversità.

Lo strumento utilizzato è il teatro, arte che per eccellenza indaga la relazione tra gli individui. Peculiarità del lavoro è la sinergia tra competenze teatrali e pedagogiche nello svolgimento di tutte le fasi del progetto: programmazione, svolgimento e monitoraggio.
Le attività proposte coprono sia la formazione (rivolta ai professionisti che operano quotidianamente con i fenomeni di esclusione sociale) che l’educazione (intesa come intervento diretto sul disagio):

  • Laboratorio biennale di teatro integrato presso il Teatro Ringhiera, sede della Compagnia A.T.I.R.
  • Lezioni aperte di sensibilizzazione ai temi della diversità per le scuole primarie e secondarie di Milano e dell’hinterland.
  • Percorsi di formazione per operatori di teatro sociale.

Destinatari del progetto

I primi destinatari del progetto sono le persone socialmente più fragili a cui esso è principalmente rivolto, utenti di diverse  età che provengono da comunità residenziali, CDD, SFA, Cps, associazioni di volontariato e famiglie.
Sono destinatari del progetto anche i cittadini, educatori e non, che con gli utenti disabili partecipano alle attività.
Sono inoltre destinatari del progetto attori, profesisonisti e non che vogliano crescere professionalmente e mettersi alla prova in un laboratorio sperimentale.

Realtà sociali con cui il progetto ha collaborato

Ne citiamo alcune: Cooperativa Spazio Aperto Servizi, Cooperativa Eta Beta – (Centro Diurno Monviso, Comunità Cogni Zugna, Css Fusinato), Il Fontanile-Consorzio S.I.R. Centro Diurno Ferraris, Cooperativa I percorsi (Comunità Bazzi), Cooperativa L’impronta, Azienda Ospedaliera San Paolo, Centro Diurno Stella Polare, CE.A.S Centro Ambrosiano di Solidarietà, Compagnia Itinerante, Cooperativa A Piccoli Passi, . Sono tutte realtà di Milano e provincia.

Laboratorio biennale di teatro integrato
Il laboratorio è rivolto a cittadini abili e diversamente abili (compresi educatori ed attori). La conduzione del biennio è affidata ad attori professionisti, affiancati da una figura innovativa, “l’Educ-attore”, un educatore professionale che si sia formato all’interno della scuola. Conducono il laboratorio un attore ATIR e un educ-attore della Cooperativa sociale Comunità Progetto.

Sono inoltre previsti degli stage nel corso dell’anno.

CALENDARIO: un incontro di due ore a settimana dal 30 novembre a maggio dalle 15.00 alle 17.00
COSTO: 380 € Iva compresa
INFO: sociale@atirteatroringhiera.it

Il Master
Ogni due anni viene attivato un master professionale rivolto agli allievi che abbiano terminato il biennio e finalizzato alla produzione di uno spettacolo diretto da un noto regista professionista. Lo spettacolo realizzato viene inserito nella stagione del Teatro Ringhiera ed è successivamente distribuito in circuiti teatrali, rassegne e festival nazionali ed europei. Dalla nascita del progetto ad oggi sono già stati realizzati 4 master.

INFO: sociale@atirteatroringhiera.it

Lezioni aperte – Laboratorio
Laboratorio finalizzato alla costruzione di una lezione “tipo” dei percorsi di teatro integrato del progetto Gli Spazi del teatro, da mostrare periodicamente a gruppi di studenti di scuole primarie e secondarie di Milano e dell’hinterland.

Il laboratorio è diretto da Chiara Stoppa, attrice e presidente dell’Associazione ATIR, ed è coadiuvato da un educ-attore. Rivolto ad un gruppo di ex allievi della scuola di teatro integrato del Ringhiera, si svolge da ottobre a maggio. Clicca qui per informazioni su: Lezione aperta: Tutti in scena!

Percorsi di formazione per operatori di teatro sociale
Clicca qui per informazioni

Content 3

 

LABORATORIO OVER 60 (e non solo)
Il laboratorio, alla sua nona edizione, è rivolto agli anziani o agli adulti interessati. Il laboratorio, dato il numero copioso di iscritti, è diviso in due classi: una condotta da Arianna Scommegna e l’altra condotta da Omar Nedjari. Il percorso di entrambe le classi confluirà nella messa in scena di uno spettacolo che debutterà a fine stagione presso Pacta dei teatri – Salone di via Dini all’interno di EDGE Festival 2018.

 

LABORATORIO A CURA DELLE NINA’S DRAG QUEENS – iscrizioni chiuse

POCHETTE – Essenza drag prêt-à-porter
da ottobre 2017 a gennaio 2018

Leggi di più

A, B, C… Drag! Quali sono i fondamentali del teatro en travesti? Da dove partire, dove andare e soprattutto quando fermarsi?
Le Nina’s Drag Queens sono qui per aiutarti a scegliere gli elementi che risveglieranno la divina unica ed originale che è in te!
Nella tua pochette cosa metterai? Il rossetto di Ava Gardner e il collirio di Liz Taylor? L’ombretto di Dalida e lo smalto di Lady Gag? Il mascara di Liza Minnelli e la lacca di Moira Orfei?
Scelte difficili cara mia, scelte difficili… in 12 lezioni faremo appena in tempo a sciogliere questi dubbi, sciogliere le tue trecce e accompagnarti in scena!

Il laboratorio è aperto a partecipanti di ambo i sessi e utilizza le basi della propedeutica teatrale. Attraverso esercizi, improvvisazioni, studio di coreografie (rigorosamente sui tacchi!), il lavoro si concentrerà sulla presenza scenica, la costruzione di un personaggio drag e la composizione di un coro.

N.B.: Cara aspirante pochette se hai compreso il senso del titolo di questo laboratorio sei già sulla buona strada per frequentarlo altrimenti non ti angustiare, te lo spiegheremo alla LEZIONE DI PROVA del 9 ottobre, ore 20 presso la Casa dei diritti, Via E. De Amicis, 10.
E ricorda… a marzo tornerà anche il CORSO AVANZATO per gli allievi che hanno già frequentato almeno un corso base.

GIORNO SETTIMANALE: lunedì ore 20.00 – 23.00 (12 appuntamenti per un totale di 36 ore)
APPUNTAMENTI EXTRA: 3 incontri domenicali, ore 15.00 – 19.00 +  prova generale (3/4 ore) + spettacolo di fine corso (2 repliche)
SEDE LEZIONI: Casa dei diritti, Via E. De Amicis, 10 – Milano
LUOGO PROVA GENERALE E SPETTACOLO: in via di definizione
COSTO: 350 €
PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI: info@ninasdragqueens.org
Tel. 340 540 7689 (ore 17.30 – 19.00)

 

Share